Diversificare gli investimenti: la costruzione del portafoglio

14 maggio 2020

Allocare le proprie risorse minimizzando i rischi e diversificare gli investimenti: è questa una delle tecniche di gestione del portafoglio utilizzata dagli investitori per contrastare le incertezze.

 
Diversificare gli investimenti nella costruzione del portafoglio è un’operazione fondamentale per resistere alle incertezze del mercato. Vediamo più da vicino di cosa si tratta e quali sono le tecniche di gestione del portafoglio più diffuse.

Perché è importante diversificare gli investimenti?

Diversificare gli investimenti vuol dire far convivere all’interno del proprio portafoglio strumenti finanziari e asset class non correlati fra loro. Questa tecnica sta diventando un’operazione fondamentale per chi investe, perché aumenta la probabilità di poter beneficiare di un flusso costante di reddito. L’obiettivo della diversificazione è infatti evitare che un periodo di ribasso dei mercati o il crollo di un asset provochino una perdita totale del capitale investito.
Diversificare gli investimenti permette, quindi, di difendersi da possibili default, minimizzando i rischi (se vuoi approfondire questo tema puoi leggere il nostro articolo sul rapporto rischio/rendimento).

Le tecniche di gestione del portafoglio

Creare un portafoglio di investimenti diversificato può non essere un’operazione semplice per un piccolo investitore, a causa dell’esistenza di diverse tipologie di asset class e di strumenti finanziari. L’obiettivo principale di questa attività è massimizzare il rendimento e minimizzarne i rischi.

Per raggiungerlo, si ricorre principalmente a 3 tecniche di gestione del portafoglio:

  1. Strategica: anche definita passiva, questa tecnica parte dall’assunto che il mercato sia efficiente. Con l’obiettivo di replicare l’indice di riferimento, orienta gli investimenti su un orizzonte temporale di medio-lungo periodo (da 5 a 10 anni o più) in modo da recuperare nel tempo le eventuali perdite.
  2. Tattica: anche definita attiva, ha come obiettivo di sovraperformare l’indice di riferimento e quindi ottenere risultati migliori del mercato, orientando gli investimenti in un arco temporale di breve termine. Solo così, infatti, è possibile apportare contemporaneamente vari aggiustamenti al portafoglio. In questo caso, visto che è richiesta un’attenzione attiva degli analisti, il costo di gestione è superiore alla tecnica strategica con cui generalmente va a braccetto per evitare possibili errori.
  3. Dinamica: qui il fattore tempo è ancora più determinante. Infatti, sulla base dei comportamenti dei mercati finanziari, si dà vita a frequenti aggiustamenti del portafoglio nel momento in cui il mercato registra brusche variazioni. In questo caso gli investimenti vengono orientati su un orizzonte temporale di breve termine.

Nella costruzione del portafoglio è importante conoscere a fondo i prodotti finanziari a cui si rivolge l’attenzione e valutarne al meglio le peculiarità rispetto al proprio profilo-investitore.
Su Concrete Investing vengono proposte operazioni immobiliari con caratteristiche diverse per permettere agli investitori di trovare il progetto più in linea con la propria strategia.

Per poter analizzare in modo completo i progetti immobiliari proposti è sufficienti registrarsi alla piattaforma con il proprio indirizzo mail. Attraverso l’iscrizione si ricevono gli aggiornamenti delle operazioni in corso e i report periodici sulle operazioni nelle quali si decide di investire.
 

REGISTRATI GRATIS SU CONCRETE INVESTING

 

Devi essere autenticato per lasciare un commento