Mercato immobiliare: previsioni finanziare dal 2020 al 2025

26 ottobre 2020

Uno sguardo al modello previsionale presentato da Scenari Immobiliari per valutare l’incertezza nel real estate nel prossimo quinquennio.

 
Secondo il modello econometrico presentato da Scenari Immobiliari, si prevede che i prezzi immobiliari in Italia, dopo il calo del 2020, avranno una forte ripresa nei prossimi cinque anni.

Valutare l’incertezza post-covid: un modello per il real estate

La difficile situazione sanitaria globale legata alla diffusione del Covid-19 ha creato non poca incertezza riguardo al settore immobiliare sia nel presente che per i prossimi anni.

Per questo motivo, con l’obiettivo di identificare dei trend futuri plausibili, Scenari immobiliari ha presentato un modello avente ad oggetto un quadro previsivo a cinque anni sull’andamento del mercato immobiliare residenziale e terziario, riferito all’Italia nel suo complesso e anche focalizzato su alcune aree di particolare concentrazione dei patrimoni.
Dall’analisi effettuata emerge che i prezzi degli immobili sono in calo durante quest’anno, a fronte di una forte ripresa attesa per il prossimo quinquennio.

Per il settore residenziale, si prevede che il prossimo anno i prezzi ed i canoni abitativi continueranno a decrescere, ma dal 2022 ci sarà una ripresa che continuerà fino al 2025.
Per quanto riguarda il settore terziario\uffici, la domanda per spazi individuali e co-working aumenterà nei prossimi anni, con prezzi che, dopo una prevista decrescita del 3.5% per quest’anno e del 4.7% per il 2021, torneranno a risalire dal 2022 in poi.

Un focus sul settore residenziale e terziario di Roma e Milano

In questo suo primo studio Scenari Immobiliari, oltre ad analizzare e prevedere la situazione generale del settore immobiliare in Italia, ha approfondito anche i possibili scenari futuri per il settore residenziale e terziario nelle città di Roma e Milano.

Per quanto riguarda il settore residenziale, in entrambe le città è stata prevista una decrescita dei prezzi degli immobili fino alla fine del prossimo anno, dopo il quale però è attesa una ripresa seguita da una crescita sostenuta fino al 2025; stesso trend è previsto per i canoni di locazione anche se, durante quest’anno e nel 2021, la decrescita risulta maggiore per Milano rispetto a Roma.

Nel settore terziario/uffici, le variazioni nei prezzi e nei canoni immobiliari a Milano e Roma si presentano molto simili a quelle previste per il settore residenziale. Il modello ha però analizzato anche le curve dei rendimenti nel settore, registrando una discesa dal 2015 fino all’inizio di quest’anno e prevedendo che l’attuale fase di crisi non potrà che invertire questa fase discendente. Si tratterà comunque di una inversione di tendenza non significativa e limitata al breve termine.

Una considerazione a parte va fatta per il mercato degli immobili “prime” (terziario cielo-terra, top location, di qualità superiore, con conduttori di livello primario). Sia a Milano che a Roma il calo, anche nel breve termine, è relativamente contenuto e il ritorno alla situazione pre-crisi si ritiene sarà più veloce.

La situazione dei prezzi immobiliari, in Italia ed in particolare a Roma e Milano, sembra dunque tendere ad una ripresa nei prossimi anni. La nostra piattaforma di real estate equity crowdfunding propone già da tempo offerte di investimento su progetti immobiliari di qualità superiore e situati principalmente a Milano e in location di primario rilievo. Ecco perché continueremo a monitorare con attenzione l’evolversi del settore, così da tutelare al meglio gli interessi dei nostri investitori.

Per conoscere le informazioni relative ai nostri progetti di investimento immobiliare, ricevere tutti gli aggiornamenti sulle ultime opportunità nel real estate, è sufficiente registrarsi gratuitamente con la propria mail sul nostro portale.

 

REGISTRATI GRATIS SU CONCRETE INVESTING

 

Devi essere autenticato per lasciare un commento