L’evoluzione degli asset class alternativi

1 giugno 2021

Come cambia il real estate con i nuovi canali di investimento alternativo

 
I diversi cambiamenti strutturali che stanno avvenendo nel settore immobiliare e che sono stati amplificati dalla recente pandemia hanno messo in luce le potenzialità di un asset class aperto ad aree dell’economia come il comparto healthcare o della logistica, creando lo spazio per nuovi investimenti alternativi.

La trasformazione del real estate

L’evoluzione nell’immobiliare si sta sviluppando sotto diverse prospettive, non solo in merito all’innovazione tecnologica e all’utilizzo di strumenti e piattaforme digitali ma anche secondo un’ottica di diversificazione e visione futura.

Secondo l’ultimo Outlook di Nuveen, il real estate ha cominciato ad orientarsi verso diversi ambiti alternativi a quello tradizionale residenziale, in una prospettiva che vedrà sempre più coinvolte aree come healthcare, tecnologia, residenze per giovani e anziani. Nella ricerca condotta dagli analisti, con l’evolversi delle opportunità di investimento nel prossimo decennio, il flusso degli investimenti in asset alternativi da parte degli investitori istituzionali passerà da circa il 12% negli Stati Uniti e meno del 10% in Europa a oltre il 50%.

Gli asset class alternativi

Tra i settori che recentemente hanno attirato maggiore attenzione c’è sicuramente l’healthcare, visto l’aumento della domanda di strutture per le life sciences, di studi medici e di alloggi per anziani. Oltre al comparto ospedaliero e delle cliniche specializzate, si stanno infatti diffondendo altri sub settori meno tradizionali, come ad esempio quello del senior housing. Questo segmento di mercato si sta sviluppando soprattutto in Europa e negli Stati Uniti e consiste nel dare in affitto alloggi a persone indipendenti con un’età superiore ai 65 anni, in cerca di sicurezza, comfort, accessibilità ai servizi e attività ricreative. Sebbene gli investimenti in questo segmento rispetto al totale dell’immobiliare ad uso commerciale non superino il 2%, l’interesse nei confronti di questa asset class alternativa sta aumentando e il potenziale di crescita è molto elevato.

Un’altra importante fetta degli investimenti nel settore immobiliare verrà riservata sicuramente alla tecnologia, visto l’incremento della domanda di strutture dove poter contenere data center, oltre che colture agricole in ambiente controllato e ripetitori per la telefonia mobile.

Gli asset alternativi rappresentano ormai una parte importante nella costruzione e diversificazione di un portafoglio di investimenti, soprattutto vista la grande varietà di sub asset che si stanno consolidando, come l’ESG che mira alla sostenibilità (edifici a zero emissioni di carbonio, ad esempio), prop-tech, logistica, student housing, o addirittura aree ancora più specifiche come quella degli asili nido.

Le difficoltà derivanti dalla recente crisi globale non sembrano dunque aver danneggiato particolarmente la tenuta del settore del real estate. Piuttosto, lo hanno trasformato, creando nuove prospettive di investimento alternativo e nuove aspettative di crescita nel lungo periodo.

Concrete Investing continua a seguire con attenzione l’evolversi del settore del real estate, cercando di offrire soluzioni di elevato standard ai propri investitori, tenendo conto delle loro esigenze ed aspettative. Per avere informazioni sul funzionamento della nostra piattaforma di equity crowdfunding immobiliare e restare sempre aggiornati sui nostri progetti attivi e futuri, è sufficiente registrarsi con il proprio indirizzo mail sul nostro portale.
 

Registrati su Concrete Investing

 

Devi essere autenticato per lasciare un commento