Identità Urbane: gli edifici che definiscono il volto di Milano

29 novembre 2021

Continua a riscuotere successi Identità Urbane, la rassegna di Urbanfile supportata da Concrete Investing che ne condivide in pieno lo spirito e le finalità.

 
Con l’edizione 2021-2022 di Identità Urbane, Urbanfile riconferma la sua profonda conoscenza del tessuto immobiliare milanese e la sensibilità nei confronti delle innovazioni che, negli ultimi anni, stanno influenzando il settore del real estate. Tutti elementi in comune con Concrete Investing, che sono alla base della collaborazione tra i due player.

Identità Urbane: la rassegna di Urbanfile che racconta Milano

Nato nel 2008 a Milano con l’intento di raccogliere e far conoscere i progetti architettonici e infrastrutturali del momento, Urbanfile si definisce un osservatorio sul mondo in costruzione. L’attento e continuo monitoraggio dell’evoluzione immobiliare milanese gli ha consentito di ritagliarsi un ruolo riconosciuto anche da soggetti istituzionali e dai primari operatori del settore. L’organizzatore di Identità Urbane ha saputo infatti negli anni creare, irrobustire e coinvolgere una partecipata community di addetti ai lavori, appassionati e curiosi.

Un grande successo che passa innanzitutto dalla capacità di raccontare Milano attraverso i suoi edifici: ed è proprio questo il cuore di Identità Urbane, la rassegna di Urbanfile giunta ormai alla quinta edizione. Gli eventi proposti durante la rassegna rendono protagonisti edifici del capoluogo lombardo, facendoli raccontare dagli addetti ai lavori. Fino ad oggi, Identità Urbane ha puntato i riflettori su oltre 40 immobili milanesi facendoli conoscere a 4.000 persone accreditate tra professionisti, giornalisti e tecnici, e raccontandoli con la voce di più di 180 relatori tra progettisti, investitori e istituzioni. La rassegna offre così un racconto completo che valorizza ogni progetto e tutti i soggetti in esso coinvolti.

I protagonisti di Identità Urbane 2021-2022

Tra gli edifici protagonisti di questa edizione di Identità Urbane ci sono sia progetti di nuove costruzioni (come il Trilogy Towers, il complesso residenziale costituito da tre edifici a torre) che di riqualificazione (come quella dell’edificio in via Sile 8, acquistato dal Comune). Altro illustre protagonista della rassegna di quest’anno è la Torre PwC, progettata da Daniel Libeskind e concepita secondo criteri costruttivi e di sostenibilità ambientale all’avanguardia.

Tutti progetti accomunati dalla alta qualità architettonica e dall’attenzione rivolta all’impatto riqualificatorio, elementi apprezzati e di estremo interesse anche per noi di Concrete Investing: non a caso è frequente ritrovarli nei progetti finanziati tramite il nostro portale. Uno degli appuntamenti delle precedenti edizioni di Identità Urbane, ad esempio, è stato dedicato a Washington Building, progetto per il quale la nostra piattaforma di equity crowdfunding immobiliare ha raccolto 3,3 milioni di euro.

La collaborazione tra Concrete Investing e Urbanfile rappresenta dunque una nuova tappa di una partnership fondata su elementi e principi comuni: sensibilità verso le innovazioni, profonda conoscenza del tessuto urbano milanese, oltre naturalmente al focus su costruzioni di alto livello qualitativo e basso impatto ambientale.

Per conoscere più nel dettaglio i progetti proposti attraverso la nostra piattaforma di equity crowdfunding è sufficiente iscriversi gratuitamente con la propria mail sul nostro portale.
 

Registrati su Concrete Investing

 

Devi essere autenticato per lasciare un commento