Investire i propri risparmi: gli strumenti finanziari e come valutarli

7 maggio 2020

Orizzonte temporale, obiettivi di investimento e asset class. Sono queste le tre variabili più importanti da considerare prima di investire i propri risparmi. Attenzione anche alla differenza tra rendimento nominale e rendimento reale.

 
Prima di investire i propri risparmi è opportuno valutare l’investimento finanziario più vicino alle proprie esigenze. Le variabili più importanti da considerare sono: l’orizzonte temporale (cioè la durata dell’investimento), gli obiettivi e le asset class, cioè le classi di investimento su cui si decide di investire.

Asset class e strumenti finanziari per investire i propri risparmi

Partendo dal presupposto che ogni asset class è influenzata da diversi fattori di rischio, le classi di investimento più comuni sono le seguenti.

  • Liquidità e strumenti assimilati: qui rientrano per esempio i conti deposito o i Bot (Buoni Ordinari del Tesoro). Si tratta, in sintesi, di strumenti finanziari a breve termine (con scadenza generalmente non superiore a 12 mesi), molto liquidi e con un livello di rischio basso.
  • Azioni: sono emesse dalle società di capitale e vengono negoziate all’interno del mercato azionario. Qui il rischio è dettato dal fatto che il loro prezzo può scendere rispetto al prezzo d’acquisto.
  • Obbligazioni (anche definite strumenti a reddito fisso): vengono emesse da società e dagli Stati per raccogliere capitale. Sono, in sintesi, dei veri e propri prestiti. Qui il rischio è dettato dal fatto che l’emittente potrebbe non ripagare questi prestiti. Un esempio sono i Btp italiani.

Ci sono poi asset class alternative, tra cui spiccano:

  • Le Commodities: materie prime d’estrazione, di coltivazione e di prodotti energetici. Un esempio per ciascuna categoria: oro, mais, petrolio. Investire in materie prime non è così semplice e immediato rispetto alle asset class tradizionali, visto che avviene tramite strumenti finanziari più complessi (come ad esempio i cosiddetti contratti futures).
  • Il settore Real Estate, cioè il mercato immobiliare. Per inserire questa asset class all’interno del proprio portafoglio i metodi tradizionali per l’investitore sono due: l’acquisizione diretta dell’immobile (con annessi costi e spese che ne derivano) o l’acquisizione di quote di un fondo immobiliare.
  • Gli strumenti di finanza alternativa dedicati a startup e Pmi. Tra questi i più rilevanti sono l’equity crowdfunding e il lending crowdfunding, assimilabili rispettivamente al meccanismo delle azioni e delle obbligazioni. I settori interessati da questi strumenti finanziari includono il real estate. In particolare, un esempio concreto di come il modello equity crowdfunding si applica al settore immobiliare è proprio la nostra piattaforma. Concrete Investing permette infatti di raccogliere capitale di rischio per investire in operazioni immobiliari.

Scegliere di investire: attenzione a rischio e rendimento

Prima di investire in qualunque asset, bisogna sempre fare delle valutazioni sul rischio e il rendimento.

In termini generali, rendimento e rischio sono due fattori strettamente legati. Per approfondire l’argomento ti consigliamo di leggere il nostro articolo sul rapporto rischio/rendimento oltre a quello sulla diversificazione degli investimenti per minimizzare i rischi.

Quanto al ritorno, quest’ultimo varia in base al tipo di investimento scelto e al tipo di pagamento prospettato. Pertanto, il rendimento sarà dato da:

  • interessi da depositi in contanti e titoli a reddito fisso
  • dividendi da investimenti in azioni
  • differenza tra prezzo di vendita e acquisto da plusvalenze e minusvalenze.

Esistono poi due tipi di rendimento: reale e nominale. La differenza tra i due è legata a una variabile molto importante: l’inflazione, ossia la diminuzione del potere d’acquisto della moneta, causata dall’aumento prolungato del livello medio dei prezzi di beni e servizi. Il rendimento nominale non ne tiene conto, il rendimento reale, invece, sì.

Conoscere queste variabili è alla base per investire consapevolmente. Proprio per questo motivo tutti i progetti sul portale Concrete Investing sono proposti solamente a seguito di un approfondito processo di selezione e sono sempre accompagnati da materiale informativo che presenta anche i rischi prospettabili per ciascuna operazione immobiliare.

Se desideri accedere al materiale informativo dei progetti presenti sul nostro portale di equity crowdfunding immobiliare, puoi registrarti gratuitamente inserendo il tuo indirizzo mail: riceverai aggiornamenti sulle offerte attive e sulle novità del settore.
 

REGISTRATI GRATIS SU CONCRETE INVESTING

 

Devi essere autenticato per lasciare un commento