Immobiliare all’insegna di lusso, innovazione e sostenibilità: Gruppo Building ridisegna l’abitare a Milano

5 ottobre 2021

Architettura innovativa e attenzione alla sostenibilità continuano a difendere il settore immobiliare milanese dalla crisi globale

Nonostante le innegabili difficoltà causate dalla pandemia all’economia mondiale, il settore immobiliare milanese sembra aver trovato la giusta chiave per ripartire, reagendo con slancio alla crisi e cavalcando le nuove necessità del mercato.

Progetti immobiliari a Milano: idee innovative al servizio delle persone e della città

I progetti immobiliari a Milano continuano a sbocciare numerosi incuranti della crisi economica che ha investito nell’ultimo anno l’economia globale. Il mercato immobiliare milanese, infatti, è tra i pochi a non essersi immobilizzato nel corso della pandemia, confermando la sua posizione privilegiata rispetto alle altre principali città italiane ed europee. E non c’è da stupirsi. Molti dei progetti immobiliari promossi nel capoluogo lombardo sono espressione di un’edilizia nuova, attenta al comfort dei residenti, all’impatto ambientale delle costruzioni e al risparmio energetico (che si traduce anche in risparmio economico). Senza contare l’attenzione sempre crescente alle nuove esigenze del mercato: ampi ambienti interni a prova di smart working, spazi esterni verdi e confortevoli. Non solo. Sempre più spesso i progetti immobiliari prevedono costruzioni che si integrano nel contesto urbano in cui si inseriscono, in alcuni casi addirittura migliorandolo. Un’edilizia al servizio delle persone, quindi, ma anche della città.

I progetti milanesi del Gruppo Building: un investimento di oltre 100 milioni di euro

Il Gruppo Building è tra le aziende che hanno promosso l’attrattività del mercato immobiliare milanese arricchendolo di progetti originali e sostenibili. Nato quasi 40 anni fa, è specializzato nel real estate di pregio e nella trasformazione di edifici storici e nel 2020 ha avviato due importanti operazioni immobiliari a Milano: Gate Central – Colonne San Lorenzo (con il design architettonico dello studio ACPV e finanziato anche tramite Concrete Investing) e Forrest in Town (con la progettazione architettonica in collaborazione tra DFA Partners e Boffa Petrone & partners). In autunno, sono pronti a partire due nuovi progetti abitativi: Bloc Savona, in Zona Tortona, e Garden in Town, nella stessa zona del progetto di Forrest in Town. I quattro progetti arricchiranno complessivamente Milano di un totale di 200 unità abitative, per una superficie commerciale di circa 22.000 mq. Scopriamoli più nel dettaglio.

Garden in Town e Bloc Savona: i progetti in partenza

Partiamo dai progetti in rampa di lancio: Garden in Town e Bloc Savona. Si tratta di due sviluppi immobiliari molto diversi ma accomunati da quelli che sono i punti saldi di tutti gli interventi edilizi del gruppo Building: sostenibilità, attenzione ai dettagli, massima vivibilità e comfort per i residenti.

Garden in Town, sorgerà nell’area del Naviglio Grande, dove si svilupperà un armonico edificio di 5 piani fuori terra, con oltre 65 appartamenti, con un grande giardino interno e dei box interrati. Il risultato sarà un giardino urbano in cui l’attenzione all’ambiente partirà dalla scelta dei materiali per arrivare a quella di aziende subappaltatrici con filiera green certificata. In partenza anche Bloc Savona, che prevede due costruzioni collegate da un giardino condominiale, con facciate di mattoni che si fonderanno perfettamente nello stile post-industriale della zona. I tagli abitativi saranno quelli più richiesti da famiglie e professionisti: bilocali e trilocali, con ampi balconi e terrazzi. Anche per questo progetto, parole d’ordine saranno pregio, comfort e attenzione all’ambiente, in particolare all’efficienza e al risparmio energetico.

Le operazioni già avviate: Forrest in Town e Gate Central

Anche i progetti già avviati, Forrest in Town e Gate Central, puntano a un’idea di costruzione rispettosa dell’ambiente, dal consumo di suolo ai materiali avviati. Forrest in Town è il primo borgo residenziale green di Milano. Ambienti casalinghi accoglienti e ad alta tecnologia con basso impatto ambientale, sorgeranno in un’oasi verde e silenziosa all’interno della città. Tra i servizi a disposizione dei condomini ci saranno anche orti condominiali, coltivati ad aeroponica: frutta e verdura cresceranno nel sottosuolo dove aria e acqua non sono inquinate.

Architettura, tecnologia e sostenibilità convergono anche nell’altro progetto immobiliare milanese già avviato dal gruppo Building nell’estate 2020: Gate Central – Colonne San Lorenzo. Il progetto si sviluppa nella zona di Porta Ticinese e prevede un edificio residenziale di grande pregio, ad uso in parte commerciale e in parte residenziale. Le 8 unità abitative sono tutte di classe energetica A, realizzate con materiali di qualità e impianti di ultima generazione. Il pregio del progetto immobiliare e l’esperienza dei partner coinvolti hanno consentito una raccolta di capitali da record sulla nostra piattaforma di equity crowdfunding immobiliare. Concrete Investing ha infatti raccolto 2,5 milioni di euro con la partecipazione di 190 investitori.

La nostra piattaforma è attenta a scegliere partner e sponsor affidabili e con esperienza pluriennale. Solo così siamo certi di proporre ai nostri investitori progetti di qualità, in linea con le loro aspettative. Per conoscere i dettagli delle nostre proposte e accedere ai materiali informativi è sufficiente iscriversi gratuitamente al nostro portale con la propria mail.

Registrati su Concrete Investing

 

Devi essere autenticato per lasciare un commento