Compravendite immobiliari 2020: il rapporto dell’Agenzia delle Entrate

30 giugno 2020

Il mercato immobiliare continua a crescere nel 2019 soprattutto al nord

 
Dall’analisi effettuata dall’Osservatorio dell’Agenzia delle Entrate relativa al mercato residenziale per il 2019, il mercato immobiliare risulta in crescita in prevalenza nelle aree del nord Italia, con Milano in vetta tra le città con un incremento di compravendite immobiliari in Italia più elevato.

Il mercato immobiliare: le compravendite nel 2019

Il 2020 è un anno particolare sotto diversi aspetti, segnato in particolare dalla diffusione a livello mondiale del Covid 19 e dall’emergenza economico-sanitaria che ne è derivata. L’andamento generale dell’economia sta registrando un generale rallentamento nei diversi settori, stravolgendo in molti casi le previsioni realizzate l’anno precedente. Per quel che concerne il mercato del real estate, secondo il Rapporto Immobiliare 2020 pubblicato dall’Agenzia delle Entrate, gli scenari che si prospettano sul mercato residenziale dipendono da numerose variabili il cui andamento, allo stato attuale, è aleatorio. Quello che è certo, però, è che il blocco delle attività imposto tra marzo e maggio di quest’anno, dovuto alla diffusione del coronavirus, ha procurato una flessione delle compravendite.

Il documento prende in analisi il 2019 che, complessivamente, risulta un buon anno di crescita per le unità abitative compravendute, chiudendo con oltre 603 mila compravendite. Nell’anno, tuttavia, c’è stata una certa variabilità del livello dei tassi tendenziali nei diversi trimestri, che indica in sé una incertezza nel sentiero di crescita. Nel primo trimestre il Centro-Nord Italia ha registrato tassi tendenziali di crescita a due cifre e, sebbene nel secondo trimestre vi sia stato un rallentamento della crescita, attorno al 4% a livello nazionale, il terzo trimestre 2019 ha segnato una nuova accelerazione, pur se solo al Nord in misura più significativa. L’ultimo trimestre è stato invece contraddistinto da un rallentamento generalizzato a livello nazionale probabilmente correlato, da un lato, all’insieme di indicatori non positivi dell’economia evidenziato in quel periodo, dall’altro, anche al timido risveglio dei prezzi delle abitazioni che può aver frenato la domanda.

Le principali aree per volume delle compravendite

Il volume delle compravendite di abitazioni in Italia è risultato, nel 2019, pari a un incremento del 4,2% su base annua, continuando così il trend positivo registrato a partire dal 2014.
Il tasso di crescita più significativo si è registrato nell’aree del Nord (Nord Est +5,4%, Nord Ovest +5,1%), che rappresentano ben oltre la metà del mercato nazionale. Anche per le dinamiche relative ai dati dei comuni capoluogo è il Nord Ovest a presentare il tasso di crescita più elevato (+5,2%).

L’andamento delle compravendite si riflette anche sui valori dell’IMI (intensità del mercato immobiliare) che rappresenta la quota dello stock compravenduto. In media nazionale tale indicatore aumenta da 1,69% del 2018 a 1,76% del 2019 (ossia 1,76 abitazioni compravendute ogni 100 censite in catasto). Si conferma la maggiore intensità del mercato delle aree settentrionali del Paese, che presentano un valore dell’IMI simile tra Nord Est e Nord Ovest e di gran lunga superiore alla media nazionale (i valori del Nord viaggiano sul 2,14%-2,15%).

Anche i dati delle compravendite relativi alle otto principali città italiane confermano una dinamica espansiva, ad eccezione di Napoli (-2,4%) e Firenze (-7,5%). Milano fa registrare l’incremento di transazioni più rilevante (+6,9%), seguita da Bologna (+6,2%). Tale andamento si conferma anche se si analizzano i dati “relativi”, ovvero rapportati agli stock (IMI): le città più dinamiche, dopo Milano (unica con IMI superiore al 3%), risultano in questo caso Bologna, Torino, Firenze, Roma.

La nostra piattaforma di equity crowdfunding continua a monitorare con attenzione l’evolversi del settore immobiliare così da offrire opportunità d’investimento sempre chiare e interessanti, nella massima tutela degli investitori. Per saperne di più sul funzionamento di Concrete Investing, ricevere aggiornamenti sui prossimi progetti e accedere al materiale informativo di ogni operazione disponibile, è possibile registrarsi gratuitamente sul portale con il proprio indirizzo mail.
 

REGISTRATI GRATIS SU CONCRETE INVESTING

 

Devi essere autenticato per lasciare un commento